Edward Hopper

Palazzo Fava , dal 25/03/2016 al 24/07/2016

Da venerdì 25 marzo 2016 a Palazzo Fava – Palazzo delle Esposizioni di Bologna

Genus Bononiae ospita la mostra

EDWARD HOPPER

Prodotta e organizzata da Fondazione Carisbo, Genus Bononiae. Musei nella Città e Arthemisia Group in collaborazione con il Comune di Bologna e il Whitney Museum of American Art di New York, darà conto dell’intero arco temporale della produzione di Edward Hopper, dagli acquerelli parigini ai paesaggi e scorci cittadini degli anni ‘50 e ’60, attraverso più di 60 opere, tra cui celebri capolavori come South Carolina Morning (1955), Second Story Sunlight (1960), New York Interior (1921), Le Bistro or The Wine Shop(1909), Summer Interior (1909), interessantissimi studi (come lo studio per Girlie Show del 1941) che celebrano la mano di Hopper, superbo disegnatore: un percorso che attraversa la sua produzione e tutte le tecniche di un artista considerato oggi un grande classico della pittura del Novecento.

L’esposizione è curata da Barbara Haskell – curatrice di dipinti e sculture del Whitney Museum of American Art – in collaborazione con Luca Beatrice.
Il Whitney Museum ha ospitato varie mostre dell’artista, dalla prima nel 1920 al Whitney Studio Club a quelle memorabili del 1960, 1964 e 1980. Inoltre dal 1968, grazie al lascito della vedova Josephine, il Museo ospita tutta l’eredità dell’artista: oltre 3.000 opere tra dipinti, disegni e incisioni.

C’è chi lo ritiene un narratore di storie e chi, al contrario, l’unico che ha saputo fermare l’attimo – cristallizzato nel tempo – di un panorama, come di una persona. È stato lo stesso Edward Hopper (1882-1967) – il più popolare e noto artisti americano del XX secolo – uomo schivo e taciturno, amante degli orizzonti di mare e della luce chiara del suo grande studio, a chiarire la sua poetica: “Se potessi dirlo a parole, non ci sarebbe alcun motivo per dipingere”.

L’ARTISTA

Nato e cresciuto a Nyack – una piccola cittadina nello Stato di New York – Hopper studia per un breve periodo illustrazione e poi pittura alla New York School of Art con i leggendari maestri William Merritt Chase e Robert Henri. Si reca in Europa tre volte (dal 1906 al 1907, nel 1909 e nel 1910) e soprattutto le esperienze parigine lasciano in lui un segno indelebile, alimentando quel sentimento francofilo che non lo avrebbe mai abbandonato, anche dopo essersi stabilito definitivamente a New York, dal 1913.

Alto un metro e novanta, nonostante la forte presenza fisica, era famoso per la sua reticenza, scriveva o parlava pochissimo del suo lavoro. Scomparso all’età di ottantaquattro anni, la sua arte gode della stima della critica e del pubblico nel corso di tutta la carriera, nonostante il successo dei nuovi movimenti d’avanguardia, dal Surrealismo all’Espressionismo astratto, alla Pop art.

Nel 1948 la rivista Look lo nomina uno dei migliori pittori americani; nel 1950 il Whitney Museum organizza un’importante retrospettiva su di lui e nel 1956 il Time gli dedica la copertina.

Nel 1967, l’anno della sua morte, rappresenta gli Stati Uniti alla prestigiosa Biennale di San Paolo.

Da allora, l’opera di Hopper è stata celebrata in diverse mostre e ha ispirato innumerevoli pittori, poeti e registi. Eloquente il tributo del grande John Updike che in un saggio del 1995, definisce i suoi quadri “calmi, silenti, stoici, luminosi, classici”.

Aperture straordinarie

Domenica 27 marzo 10.00 – 20.00

Lunedì 28 marzo 10.00 – 20.00

Lunedì 25 aprile 10.00 – 20.00

Domenica 1 maggio 10.00 – 20.00

Giovedì 2 giugno 10.00 – 20.00

Orari

Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica: 10.00 - 20.00

Sede

Palazzo Fava

via Manzoni 2, Bologna

Biglietti

Intero 13

Ridotto 11

Clicca qui per conoscere tutte le riduzioni.

Tutti i lunedì gli studenti con tesserino universitario (dai 19 ai 26 anni) possono usufruire di una riduzione speciale per visitare i musei di Genus Bononiae: 8 euro

Ridotto Gruppi 11

prenotazione obbligatoria, min 15 max 25 persone, microfonaggio obbligatorio

Scuole/Bambini 5

Bambini da 4 a 11 anni non compiuti (audioguida inclusa)
Scuole prenotazione obbligatoria min 15 max 25 pax

Omaggi

Clicca qui per scoprire le categorie che hanno diritto all’ingresso gratuito.

DIRITTI DI PRENOTAZIONE E PREVENDITA
Gruppi e Singoli € 1,50
Scolaresche € 1,00 per studente

Biglietteria online

Clicca qui per acquistare i biglietti.

Servizi educativi

  • Gli iscritti alle attività didattiche hanno diritto di precedenza rispetto alla fila d'entrata nel museo.

      INquadro - Visita in mostra e laboratorio

      Domenica 17 aprile: attività Inquadro.Dopo la visita in mostra, verrà approfondito il tema dello sguardo, inteso come vero obiettivo che decide di impostare l’immagine in un preciso modo. Nel laboratorio allestito inscenando il quadro Second Story Sunlight (1960), l’operatore spiegherà alla classe l’importanza del sapere osservare e di come ogni cosa possa cambiare se guardata in una certa maniera, proprio come fa l’occhio di Hopper. Ognuno dovrà decidere quale “sguardo” avere ed iniziare così la propria personale visione, cercando un diverso punto di vista, una personale angolatura dello sguardo o dell’inquadratura.Una volta conclusa tale fase, ognuno dovrà riportare attraverso il disegno ciò che lo sguardo di ciascuno ha indagato tramite la visione pilotata e grazie al supporto scelto.Per info e prenotazioni: 051/19936329, didattica@genusbononiae.it dal martedì al lunedì, ore 10-17.30.

      • Destinatari

        Scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado. L’attività è declinabile anche per il pubblico delle FAMIGLIE

      • Durata

        1.30 ore

      • Prezzo

        Scuola 80 euro a classe. Famiglia 5 euro a bambino – 100 euro per gruppo-famiglia già formato. Attività in lingua: 110 euro per scuole e gruppo-famiglia.

      Che rumore fa il silenzio? - Visita animata in mostra

      Domenica 15 maggio:Una visita in mostra in cui approfondire uno dei temi più importanti della poetica dell’artista tramite supporti didattici appositamente elaborati: il silenzio. L’operatore condurrà il percorso soffermandosi su alcuni quadri più significativi. Ogni bambino avrà con sé una scheda compilata con alcuni suggerimenti: quale rumore può sentire la donna in piedi sulla porta? Cosa si avverte dalla finestra di quella stanza? Camminando per quella strada posso sentire una macchina che arriva? Ogni suggestione sarà sia scritta che verbale, in modo che ogni bambino possa osservare il quadro concentrandosi ed inoltrandosi nell’atmosfera dell’opera che si ha di fronte.Come ulteriore impressione, l’operatore potrà utilizzare la registrazione di alcuni suoni specifici.

      • Destinatari

        Scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado. L’attività è declinabile anche per il pubblico delle FAMIGLIE

      • Durata

        1.30 ore circa

      • Prezzo

        80 euro a classe. Famiglia 5 euro a bambino – 100 euro per gruppo-famiglia già formato. Attività in lingua: 110 euro per scuole e gruppo-famiglia.

      Dalla mia finestra - Visita in mostra e laboratorio

      Domenica 19 giugno:La visita in mostra sarà seguita da una fase in laboratorio. Il tema affrontato sarà quello della luce e del ruolo fondamentale che questa gioca nell’arte di Hopper. A disposizione di ogni bambino verrà messo un cartoncino A3 precedentemente disegnato seguendo le opere Cape Code Sunset e Second Story Sunlight. Al posto delle finestre e delle porte verranno creati delle cavità vuote in cui ogni bambino sarà invitato a disegnare all’interno del foro delle finestre una scena a suo piacimento. Sul retro del cartoncino, sarà infine posizionata una luce. In tal modo, il bagliore della lampada rischiarerà le finestre e le porte del cartoncino, facendo trasparire le scene disegnate dai bambini. Ecco così che la luce saprà conferire vita all’insieme del disegno, proprio come accade nei quadri dell’artista.

      • Destinatari

        Scuola dell’infanzia (5 anni), primaria, secondaria di primo grado. L’attività è declinabile anche per il pubblico delle FAMIGLIE

      • Durata

        1.30-2 ore circa

      • Prezzo

        80 euro a classe. Famiglia 5 euro a bambino – 100 euro per gruppo-famiglia già formato. Attività in lingua: 110 euro per scuole e gruppo-famiglia.

      Come in un film - Visita in mostra e laboratorio

      Domenica 17 luglio: una visita guidata in mostra seguita da una fase in laboratorio dove verrà approfondito il collegamento tra l’arte di Hopper ed il cinema. Ognuno avrà a disposizione uno story board precedentemente elaborato con alcuni suggerimenti: verranno inseriti diversi quadri presenti in mostra con alcune indicazioni scritte rispetto alla scena proposta. Queste saranno una parte del canovaccio del film che lo studente dovrà mettere insieme. Ognuno, facendo ricorso alla propria fantasia, non solo dovrà completare lo story board tramite queste immagini, fornendo anche il titolo, la tipologia di film creato (giallo, commedia, ecc.) e la sua colonna sonora.

      • Destinatari

        Scuola secondaria di primo e secondo grado. Scuola primaria. L’attività è declinabile anche per il pubblico delle FAMIGLIE

      • Durata

        1.30-2 ore circa

      • Prezzo

        80 euro a classe / Famiglia 5 euro a bambino – 100 euro per gruppo-famiglia già formato. Attività in lingua: 110 euro per scuole e gruppo-famiglia.

      Programma per adulti - Edward Hopper

      I Servizi educativi propongono, tra le varie offerte didattiche, semplici visite alla mostra in modo da approfondire le tematiche e le opere esposte. Gli operatori avranno inoltre cura di soffermarsi brevemente, dove richiesto, anche sul Museo che ospita della mostra, in quanto Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni offre una cornice davvero interessante dal punto storico artistico della città.

      • Durata

        1.30 ora circa

      • Prezzo

        Scuole 80 euro. Gruppi famiglia/adulti: 100 euro. Visita in lingua (scuole/adulti): 110 euro. Attività in lingua: 110 euro per scuole e gruppo-famiglia.